Il Corso nello Specifico

Durata: 5 ore
CODICE: sci_biote
CFP: 2

Introduzione al corso

Il corso si propone di trasferire ai discenti le informazioni più utili per affrontare la tematica del “fine vita” e della libertà di autodeterminazione degli individui, il biotestamento cosa è in definitiva.

Il discente, tramite la modalità di fruizione in e-learning, potrà frequentare il corso gestendo in autonomia il proprio tempo, scegliendo liberamente se seguire il corso da casa, dal luogo di lavoro o di vacanza: avendo la possibilità di interrompere e riprendere la frequenza del corso in qualsiasi momento.

Al termine del corso, il discente sarà agevolato per l’accesso a scuole di specializzazione ed è utile per la preparazione per i concorsi pubblici.

Programma:

Il corso affronta l’evoluzione della legislazione civile e penale relativa al in materia di salute, eutanasia, fine vita, libertà dell’individuo e capacità di agire.

Saranno analizzate le problematiche inerenti al bilanciamento di diritti e libertà fondamentali contrapposti, partendo dall’analisi delle modifiche interpretative e giurisprudenziali dei principi di libera autodeterminazione, diritto alla vita, diritto alla salute, esercizio di un potere e responsabilità professionale del medico.

Il corso approccia la materia dal punto di vista della legge sul biotestamento e dunque la normativa UE ed internazionale creatasi in punto di “diritto alla morte”.

Si affrontano infine, le tematiche collegate all’istituto delle Disposizioni anticipate di trattamento e pianificazione anticipata delle cure.

Obiettivi

Il corso ha l’obiettivo di approfondire la disciplina in materia di diritti e libertà fondamentali dell’uomo nella fase del fine vita, nell’ottica del bilanciamento di interessi, anche alla luce della normativa in materia di responsabilità medica e consenso informato.

– disciplina in materia di diritti e libertà fondamentali dell’uomo nella fase del fine vita.

Destinatari

Avvocati, professionisti, studenti e tutti coloro che intendano approfondire la materia.

Programma

Introduzione alla disciplina

– Presupposti
– Diritto alla vita e diritto alla morte
– Diritti inviolabili dell’uomo
– CEDU e Dichiarazione universale dei diritti umani
– Diritto all’integrità della persona

Consenso informato

– Principio del consenso informato
– Diritto di autodeterminarsi
– Comitato nazionale di Bioetica
– Diritto alla salute
– Diritto ad essere informato

Trattamenti sanitari

– Gratuità delle cure
– Necessità delle cure e consenso al trattamento
– Servizio Sanitario Nazionale

Il contatto sociale

– Obbligazioni nascenti da contratto
– Principio dell’affidamento
– Responsabilità contrattuali
– Responsabilità da contatto
– Contratto d’opera intellettuale e professionale
– Obbligo di diligenza
– Orientamenti giurisprudenziali

Responsabilità medica

– Codice deontologico medico
– Accanimento terapeutico

Risarcimento del danno

– Prestazione del consenso
– Danni patrimoniali e danni non patrimoniali
– Diritto alla salute
– Diritto di esprimere l’adesione al trattamento
– Validità dell’atto medico

Disposizioni anticipate di trattamento

– DAT e pianificazione anticipata delle cure
– Assistenza religiosa
– Umanizzazione della morte
– Trattamenti salvavita
– Trattamenti palliativi
– Testamento biologico
– Forma e validità delle DAT

Fine vita

– Eutanasia
– Diritto positivo e soluzioni giuridiche
– Assenza di consenso e conseguenze giuridiche
– Responsabilità penale del sanitario
– Fattispecie ascrivibili al sanitario

Docente

Avv. Roberta Bravi > Vedi il curriculum vitae

A marzo 2011 consegue la Laurea Magistrale in Giurisprudenza c/o l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna, tesi di laurea in diritto civile, con correlazione in diritto penale e diritto canonico, titolo “La responsabilità medica per danni da trasfusioni infette”.

Nel 2011 ha conseguito un Master di I livello in “Diritto internazionale e Relazioni internazionali” c/o l’Istituto Universitario “Instituto de Investigacion Ortega y Gasset” di Madrid (Spagna) e nel 2013 un Master di II livello in “Diritto Internazionale nei conflitti armati” c/o la Base Militare C.O.A. (Centro Operazioni Aeree) di Poggio Renatico (FE). Dal 2014 è Legal Advisor e membro del Board di EUNWA (European Neighbourhood Watch Association) con sede a Vienna (Austria), dove si occupa di relazioni internazionali tra Stati dell’Unione Europea in materia di sicurezza urbana.

Dopo l’esame di abilitazione di Avvocato c/o la Corte d’Appello di Bologna (2015), ha conseguito specializzazione biennale in Magistratura Ordinaria c/o la Scuola biennale per le Professioni Legali “E. Redenti” di Bologna (Alma Mater – 2016). Tesi di specializzazione in diritto processuale penale, titolo “Il rifiuto alla consegna a seguito di emissione di Mandato d’Arresto Europeo”.

Successivamente, ha conseguito la specializzazione biennale in Studi giuridici sulla Pubblica Amministrazione c/o la Scuola biennale SPISA di Bologna (Alma Mater – 2019). Tesi in diritto amministrativo, titolo “Enti Pubblici e Organismi di Diritto Pubblico”.

Consigliere Comunale a Lugo (RA), dal 2019 è membro delle Commissioni Permanenti ANCI “Sicurezza e Legalità” e “Politiche comunitarie e rapporti con Organismi UE ed extra UE”.

Dal 2015 è relatrice in numerosi convegni sulla Sicurezza Urbana e la Sicurezza partecipata, in diverse regioni d’Italia.

Più informazioni?

Chiamaci al numero +39 0545.900600 o compila il modulo sotto riportato: un consulente sarà a tua disposizione entro un minuto!

Ci sono dei campi complitati erroneamente. Si prega di verificare.
La tua richiesta è stata inviata!

* campi obbligatori

  

Designed by: Softweb srl