Corsi ECM fisioterapisti online

I corsi per Fisioterapisti ECM (Educazione Continua in Medicina) sono resi obbligatori dalla legge. La formazione continua nel lavoro di fisioterapisti non è solamente un’occasione per migliorare le proprie conoscenze e competenze cliniche, ma è un obbligo legale per ogni professionista della salute.

I fisioterapisti infatti sono classificati dal Ministero della Salute tra i professionisti sanitari della riabilitazione e pertanto sottostanno alle regolamentazioni imposte dal Ministero stesso. All’interno della normativa risulta chiaro che anche i Fisioterapisti devono frequentare i corsi ECM per conseguire i crediti formativi relativi alla propria professione.

Elenco corsi ECM Fad Fisioterapisti online

Vi invitiamo a visitare la pagina formazione ECM e vedere tutti i corsi disponibili per i fisioterapisti. In questa tabella vedrete alcuni dei nostri corsi ECM Fad raccomandati per i fisioterapisti:

  • 6.5 crediti
  • 5 ore
  • Il corso riguarda gli aspetti della neurofisiologia del dolore e la valutazione del dolore cronico e delle sue componenti, come conoscere e trattare il dolore in età pediatrica.
  • 8 crediti
  • 8 ore
  • Si propone di trasferire ai discenti gli strumenti necessari al fine di creare una comunicazione centrata sul paziente: mobilitare le sue risorse, e favorire una migliore sintonia dell’ascolto, senza trascurare l’alleanza terapeutica, nella quale i familiari ricoprono un ruolo determinante.
  • 5 crediti
  • 5 ore
  • il professionista acquisirà specifiche competenze sugli aspetti psicologici, fisiologici e sociali, all’origine della manifestazione dei disturbi del comportamento alimentare e inoltre, verranno forniti spunti di diagnosi e trattamento relativi alla psicologia alimentare, soprattutto al disturbo alimentare.
  • 5 crediti
  • 5 ore
  • Spunti per migliorare l’alleanza terapeutica medico paziente, indirizzandola verso una dimensione di umanizzazione dei trattamenti: mettendo in evidenza i diversi modelli relazionali e gli aspetti implicati nei professionisti sanitari, nel paziente e nella famiglia.

Tutte le tipologie di specializzazione in fisioterapia prevedono un obbligo di formazione ECM?

Si, è bene specificare che tutte le tipologie di specializzazione in fisioterapia prevedono un obbligo di formazione ECM:

  • specializzazione in psicomotricità, la quale consente al fisioterapista di svolgere anche l’assistenza riabilitativa sia psichica che fisica di soggetti in età evolutiva con deficit neurosensoriale o psichico;
  • specializzazione in terapia occupazionale, la quale consente al fisioterapista di operare anche nella traduzione funzionale della motricità residua, al fine dello sviluppo di compensi funzionali alla disabilità, con particolare riguardo all’addestramento per conseguire l’autonomia nella vita quotidiana, di relazione (studio-lavoro-tempo libero), anche ai fini dell’utilizzo di vari tipi di ausili in dotazione alla persona o all’ambiente.

Crediti ECM fisioterapisti

Ricordiamo altresì che il Fisioterapista è un operatore sanitario, in possesso del diploma universitario abilitante, che svolge in via autonoma, o in collaborazione con altre figure sanitarie, gli interventi di prevenzione, cura e riabilitazione nelle aree della motricità, delle funzioni corticali superiori, e di quelle viscerali conseguenti a eventi patologici, a varia eziologia, congenita od acquisita.

Siano essi dipendenti di strutture pubbliche o private, siano essi in rapporto di dipendenza o liberi professionisti devono acquisire i crediti formativi triennali necessari a rimanere all’interno del proprio ordine professionale accreditato.

In questo periodo storico, in cui è difficile mantenere la formazione in presenza, sono emerse diverse possibilità formative online che garantiscono comunque la formazione a distanza con accreditamento ECM.

Triennio ECM Fisioterapisti 2020-2022: quali obblighi?

La Commissione Nazionale per la formazione continua per il triennio 2020/2022 ha confermato l’obbligo formativo pari a 150 crediti (salvo esoneri, esenzioni e altre riduzioni, quale il bonus per l’implementazione del Dossier formativo, ecc…) da conseguire entro il 31 dicembre 2022.

L’acquisizione dei crediti non prevede alcun vincolo annuale, quindi l’interessato potrà liberamente organizzare la distribuzione triennale dei crediti acquisiti (i crediti potranno essere conseguiti anche tutti nello stesso anno solare).

Inoltre non ci sono vincoli circa le varie tipologie di corsi ECM, cioè corsi residenziali, corsi di formazione sul campo, corsi di formazione a distanza, con cui acquisire i crediti, ma può essere opportuno organizzare la propria formazione bilanciando le differenti tipologie di corsi.

Quali sono le limitazioni crediti ECM Fisioterapisti?

Sono invece confermate le seguenti limitazioni:

  • il professionista deve assolvere in qualità di discente di eventi erogati da provider accreditati ECM attraverso corsi per fisioterapisti almeno il 40% del proprio fabbisogno formativo triennale.
  • il numero di crediti acquisiti mediante eventi ai quali il professionista partecipa come reclutato non può eccedere un terzo del fabbisogno triennale complessivo
  • i crediti acquisiti per autoformazione non possono eccedere il 20% del fabbisogno triennale complessivo.

Crediti formazione individuale

I crediti formativi possono essere conseguiti tramite altre attività, definite come “formazione individuale” (che non deve superare il 60% del monte crediti ECM del triennio) quali:

  • Ricerca scientifica (pubblicazioni scientifiche e sperimentazioni cliniche)
  • Tutoraggio individuale
  • Formazione all’estero
  • Autoformazione, lettura di riviste scientifiche, di testi scientifici e di monografie scientifiche, per la quale è previsto, per il triennio 2020 – 2022, l’ampliamento dal 10% al 20% dell’obbligo formativo triennale.

La Commissione nazionale per la formazione continua ha inoltre approvato e disposto la pubblicazione sul sito AGENAS e l’entrata in vigore a far data dal 1° gennaio 2019, del “Manuale nazionale di accreditamento per l’erogazione degli eventi ECM” e del “Manuale sulla formazione continua del professionista sanitario” (consultabili nella sezione ‘Normativa’).

Triennio ECM fisioterapisti e Covid-19

Vista la recente difficoltà nel mantenere la formazione in presenza, con il decreto legge del 17 luglio 2020, n.77. che tratta di Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, vengono abbonati 50 crediti formativi per il triennio 2020-2022 a tutti in professionisti sanitari. Andando a vedere nello specifico l’articolo 5 bis del decreto, esso riporta come i crediti formativi del triennio 2020-2022, da acquisire attraverso l’attività di formazione continua in medicina, si intendono già maturati in ragione di un terzo per tutti i professionisti sanitari che hanno continuato a svolgere la propria attività professionale nel periodo dell’emergenza derivante dal COVID-19. Questo significa che il monte crediti per il nuovo triennio non sarà più di 150 ma bensì di 100 crediti formativi, in quanto tutti coloro che hanno svolto la propria attività professionale durante l’emergenza covid hanno ricevuto un “bonus” di 50 crediti.

E’ bene ricordare che è molto importante per il professionista controllare la propria posizione ECM in quanto, oltre alla necessità di rimanere aggiornati riguardo le novità scientifiche nel settore, sia l’ordine professionale che le assicurazioni, in caso di sinistri, possono valutare l’aggiornamento professionale e sanzionare chi non è in regola con gli ECM. Al di fuori delle normative legali, è importante che la formazione non venga vista semplicemente come un obbligo dal quale non si può scappare, ma deve essere spinta e motivata dalla voglia di crescere ed imparare con il fine di migliorare la propria professione.

Clicca qui per aggiungere il proprio testo