Bando isi inail

Bando Isi Inail le novità per il 2020

E’ ufficialmente Aperto il Bando Isi Inail per il 2020, l’annuncio sulla gazzetta ufficiale risale al 19 Dicembre 2019 e le date di apertura e chiusura delle procedure informatiche necessarie per la partecipazione sono state pubblicate a gennaio 2020.

 In cosa consiste il BANDO ISI INAIL 2019?

In pratica agevola le imprese finanziando interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro per un valore di 251.226.450,00 euro.

Il bando si rivolge alle imprese per le quali la sicurezza sul lavoro è prioritaria, e che abbisognano di essere incentivate per migliorare il livello di salute e sicurezza dei propri lavoratori, ma allo stesso tempo si rivolge anche ai piccoli e medi imprenditori agricoli, finanziando l’acquisto di macchinari che migliorino il lavoro non solo nell’ottica di sicurezza e salubrità per se stessi e i propri dipendenti, ma che siano ecosostenibili e a bassa produzione di inquinamento.

A chi è destinato questo bando?

A tutte le imprese, anche individuali, su territorio Nazionale che siano iscritte alla Camera di Commercio industria, artigianato ed agricoltura o agli enti del terzo settore.

Quali tipi di progetti sono ammessi nel finanziamento?

I progetti che possono essere finanziati riguardano:

  • Progetti per la riduzione di rischio da movimentazione manuale di carichi
  • Progetti di investimento per l’adozione di modelli di organizzazione a responsabilità sociale
  • Progetti per micro e piccole imprese che operano in settori specifici di attività
  • Progetti per bonificare materiali e luoghi contenenti amianto
  • Progetti per piccole e miro imprese del settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli

L’Inali ha ripartito le risorse finanziare ripartendole per regione/provincia, così come specificato nell’allegato  “isi 2019-allegato risorse economiche” in cui vengono inseriti gli avvisi pubblici regionali e provinciali.

L’erogazione del finanziamento avverrà in conto capitale e sarà calcolato sulle spese ammesse al netto dell’IVA. Saranno divisi in base all’asse di finanziamento, nei quali rientrano i progetti finanziabili:

Per l’asse di finanziamento 1, le spese sarà finanziabile fino al 65% di spesa, con alcuni limiti:

  • Fino ad un massimo di erogabilità di 130.000 euro, e un minimo di 5.000 euro. Se si tratta di imprese che hanno fino a 50 dipendenti e presentano progetti legati a modelli organizzativi a responsabilità sociale il minimo non è applicabile.

Per l’Asse di finanziamento 4 il massimo erogabile e di 50.000 euro, mentre il minimo 2.000 euro.

Per l’Asse di finanziamento 5 distinguiamo:

  • Erogabilità del 40% per le imprese agricole
  • Erogabilità del 50% per i giovani agricoltori

In generale il massimo erogabile sarà di 60.000 euro e  il minimo di 1.000,00 euro.

 Come e quando va presentata la domanda

La domanda va presentata online compilando il form e upload della documentazione sul sito www.inail.it. Documentazione che è specificata neggli avvisi provinciali e regionali.

La procedura informatica per il caricamento della domanda sarà aperta il 19 Aprile e chiuderà il 29 Maggio 2020.