Sigma Six

Six sigma la storia e l’applicazione della metodologia lean

Six Sigma, cosa si intende con questa espressione?

Vediamo insieme la storia della metodologia  Lean nella gestione della qualità.

La prima volta che si parla di metodologia Six Sigma è nel 1995 e la sua applicazione avviene in Motorola, ad opera di uno statistico aziendale, Mikel Harry che coniò la formula e il modello di misurazione.

In cosa consiste questa metodologia di gestione della qualità?

 

E’ una metodologia che si applica ai processi produttivi al fine di ridurre i costi lasciando comunque alta la qualità della produzione.

 

Grazie al Six Sigma  Motorola ottenne il premio Malcom Baldrige  e diventò per le altre aziende una metodologia apprezzatissima, come ad esempio in general Eletric che adottò la metodologia globalmente.

 

Ma in cosa consiste il lean Six Sigma?

 

L’approccio metodologico si basa sula variabilità delle operazioni aziendali e la capacità di mantenere i processi aziendali in una condizione di variabilità cosidetta “naturale”, eliminando e riducendo al massimo le variabilità speciali.

La definizione di Six Sigma, deriva dall’indicatore di performance che ne definisce la formula dove σ = Deviazione Standard.

La formula che definisce la variabilità è calcolata come T/(2n σ) dove T è la Tolleranza e sigma è la Deviazione Standard, per cui n è il numero di volte in cui la deviazione standard è contenuta nella Tolleranza.

Con il crescere di n, si dimostra dunque che la difettosità della produzione scende, per cui con n=6 la difettosità della produzione è di 3,4 prodotti ogni milione di prodotti.

 

Quando parliamo di Sei Sigma quindi parliamo senza ombra di dubbio di un dato statistico che può essere applicato alla produzione e alla materiale contrattuale di produzione.

 

Ma rappresenta anche una metodologia di gestione aziendale, applicabile ai processi aziendali più complicati.

Tale metodologia prevede 8 fasi:

  • Riconoscere
  • Definire
  • Misurare
  • Analizzare
  • Migliorare
  • Controllare
  • Standardizzare
  • Integrare

 

Di queste le più importanti sono Definire, Misurare, Analizzare Migliorare e Controllare, che possono essere racchiuse nell’acronimo DMAIC che si confronta a sua volta con il Modello Plan, Do, Check, Act di Deming.

Tale metodologia può essere applicata ad ogni livello aziendale Top Down.

Oltre all’approccio DMAIC la metodologia Six Sigma si basa anche sull’approccio DMADV, la differenza è per lo più nella fase di applicazione del modello all’interno del processo produttivo.

L’approccio Define- Measure. Analyze Improve e Control viene utilizzato quando prodotto o processo già esiste in azienda, ma non rientra nel contratto con  il cliente o è un progetto che non ha performance adeguate.

L’approccio Define Measure Analyze Design Verify ,invece è utilizzato se il prodotto processo non esiste in azienda oppure esiste ma non raggiunge il livello sei sigma.

Che tipo di strumenti si utilizzano nel Lean Six Sigma

Gli strumenti più utilizzati per questa metodologia sono vari, tra i principali:

  • Stratificazione
  • Diagramma di Ishikawa
  • La curva di Gauss e metodi grafici
  • Digramma di Pareto
  • Diagramma di correlazione
  • Corte di controllo statistico
  • Fogli di controllo statistico

Altri strumenti utilizzati ma ancora più evoluti nella gestione della statistica sono:

Diagrammi di affinità, interrelazioni ad albero e a matrice, diagramma di Pert, Mappa PDCP,e Il Quality Functional Deployment.

Chi è coinvolto nella metodologia Sei Sigma?

Nella metodologia Sei Sigma sono coinvolti una serie di attori, i principali:

  • Executive Manager Leader capo del cambiamento e promotore della strategia Sei Sigma. Partecipa al Business Plan ,definisce i goals e approva i progetti Champions
  • Black Belts: leader a tempo pieno di più progetti Six Sigma applica la metodologia e gli strumenti, formatore del gruppo di lavoro
  • Champions: individua tutti gli attori coinvolti nel progetto, facilita il lavoro del black Belts e ne rivede i risultati
  • Green belts: leader di un sottoprogetto, supporta il black belts
  • Master Black Belts: è il trainer ufficiale del pogetto e supporta il Black Belt