Nuovi Voucher: tutte le novità

Il governo ha nei giorni scorso introdotto nel nostro ordinamento il nuovo strumento che, per le famiglie, sostituisce i vecchi voucher. A partire dal 10 luglio 2017, infatti, sarà possibile utilizzare il cosiddetto Libretto Famiglia per pagare prestazioni occasionali di babysitter, badanti, insegnanti privati, lavoratori domestici, giardinieri, lavori di pulizia e manutenzione. Oltre a questo strumento, è stato previsto il Contratto di prestazione occasionale, utilizzabile dalle imprese, dai professionisti e dai lavoratori autonomi.

 

La principale novità è il limite di utilizzo dei voucher. Infatti ciascun lavoratore potrà ricevere un compenso massimo di 5.000 euro, ma il limite è di 2.500 euro per ciascun datore di lavoro. Inoltre, in un anno solare (calcolato dunque dal 1 gennaio al 31 dicembre) non si potranno superare le 280 ore complessive. Un’ulteriore novità è l’obbligo, sia per i lavoratori che per i datori di lavoro, di registrarsi sulla piattaforma INPS.

I datori di lavoro dovranno versare una somma di denaro che andrà a formare un conto online del datore di lavoro, mentre i lavoratori dovranno fornire l’IBAN del conto sul quale vorranno farsi accreditare i voucher.